Lead Magnet Esempi per Ispirarti nel 2024

Lead magnet esempi” è una delle frasi in assoluto più cercate su Google nel settore delle strategie digital. Di conseguenza, indovina un po’ cosa faccio oggi in questo post?

Esatto, ti propongo tanti esempi di lead magnet per darti un po’ d’ispirazione e farti venire qualche idea interessante per il tuo blog o sito internet.

Se hai cercato online “lead magnet esempi”, immagino tu sappia già che cosa è un lead magnet. In caso contrario, segui il link che ti porta al post in cui ne parlo.

Qui sotto trovi sono un’introduzione. Voglio saltare a piè pari la teoria e tuffarmi nella pratica con tanti esempi di lead magnet tratti non solo dalla mia esperienza nel digital marketing, ma anche e soprattutto da quella di utente Internet!

Forza, vediamoci un bel po’ di “calamite per contatti”!

Lead magnet esempi pratici

Come abbiamo già visto nell’articolo su come fare email marketing, il lead magnet non è altro che una “calamita per contatti” ed è fondamentale per creare una mailing list a cui inviare la tua newsletter.

Il suo obiettivo principale è uno: fornire del valore aggiunto a chi visita il tuo sito Internet o legge il tuo articolo.

Per ottenere questo valore, l’utente non ci penserà due volte a lasciarti in cambio il suo nome e il suo indirizzo email.

Il lead magnet si basa quindi su uno scambio. Ma perché questo avvenga, devi essere in grado di proporre qualcosa che abbia un vero valore, qualcosa di utile, di comodo, insomma, di desiderabile.

Ed è proprio sul “cosa” proporre che ci concentriamo oggi.

Lead magnet: esempi per l’intero sito

Sempre nell’articolo scorso abbiamo visto che esistono essenzialmente due tipi di lead magnet: quelli per il sito intero e quelli per il singolo post, per una sola pagina.

Iniziamo con qualche esempio di quelli più utilizzati per l’intero sito e che, tra l’altro, permettono di sbizzarrirsi con la fantasia!

Un ebook riassuntivo

Il classico dei classici che non per questo va sottovalutato o, ancora peggio, denigrato.

Di tutti i siti Internet e i blog che navigherai nella tua vita, almeno il 90% avrà come lead magnet un ebook (o e-book, o eBook, ci siamo capiti) o, comunque, un file PDF da scaricare con guide, approfondimenti, e chi più ne ha più ne metta.

Immagina, ad esempio, che tu ti stia preparando a ristrutturare casa. Sicuramente è un momento di grande stress.

Sei su Internet e ti imbatti nel sito Ristrutturazioneaffidabile.it che non solo offre servizi di ristrutturazione, ma ha anche un blog pieno di informazioni. Tante informazioni, forse addirittura troppe per poterle leggere tutte.

Ma all’improvviso – bam! Vedi questo:

lead magnet esempi

Tutto ciò di cui hai bisogno riportato in maniera schematica e riassunto in soli 10 passi. Tu lo scaricheresti? Io sì, immediatamente!

E l’azienda otterrebbe il mio indirizzo email e inizierebbe a inviarmi newsletter, che mi interesserebbero.

Ora, se io a distanza di un mese capissi che la ristrutturazione non riesco a gestirla da solo e volessi quindi delegare a un’azienda, secondo te, non chiederei un preventivo a loro?

Certo che glielo chiederei! Perché già li conosco e me li ricordo dalle mail e, soprattutto, ho letto i loro materiali e so che sono professionisti.

Un ebook di approfondimento

Scusa, sai, se scrivo “lead magnet esempi”, lo so che storce un po’. Se hai letto il mio post su cosa sono le parole chiave, però, ne capisci il motivo!

Adesso vediamo un altro tipo di ebook, quello di approfondimento. Per farlo, cambiamo genere.

Sei al computer con il mal di testa e la schiena a pezzi, sogni una vacanza, ma puoi permetterti solo un massaggio. Vai su Google e ti imbatti nel sito Erikainshiatsu.it in cui Erika, appunto, parla dei suoi servizi.

Già in prima pagina trovi la possibilità di scaricare una guida che ti permette di scoprire qual è il tuo livello di stanchezza, perché e come risolverlo.

esempi di lead magnet

Sicuramente attira l’attenzione e stuzzica la curiosità (farò finta di non aver visto quell’apostrofo…). Proprio qui giace la differenza tra i due esempi di lead magnet ebook/guida che abbiamo incontrato.

L’ebook riassuntivo fa leva sulla pigrizia del lettore: “Meglio avere tutte le informazioni più importanti tutte insieme che cercarle tra i post del blog”.

L’ebook di approfondimento fa leva sulla curiosità di chi visita il tuo sito: “Mi è piaciuto quel che ho letto, voglio sapere di più”.

Chiaramente, il primo è più semplice da creare perché è un riassunto di ciò che hai già scritto. Per il secondo, invece, devi creare materiali nuovi.

Piccola nota bonus

So che si parla di lead magnet “esempi” e non “creazione”, ma non posso proseguire senza farti notare una cosa.

A livello tecnico e di design, la prima “calamita per contatti” e meglio della seconda perché ha tutto su una schermata!

L’utente vede cosa ottiene (a sinistra) e può ottenerlo subito (modulo a destra). Sembra una sottigliezza e invece è importantissimo.

Nel secondo caso, invece, per ottenere la guida bisogna scorrere fino in fondo alla pagina e questo causa la perdita di contatti.

Un test o un quiz

Continuiamo con l’articolo “lead magnet: esempi pratici” con qualcosa di meno classico e più interessante, sia per noi, sia per l’utente che se lo trova davanti.

I test e i quiz sono ottimi lead magnet perché, diciamocelo, una volta che inizi a farli, poi vuoi sapere il risultato.

E, combinazione, per avere il risultato spesso bisogna prima lasciare il proprio indirizzo email. Sarà una coincidenza? Non direi!

Vediamo due esempi di lead magnet a test. Il primo è secondo me molto azzeccato e si trova su Mybeautyroutine.it che vende cosmetica coreana.

lead magnet esempi

Perché funziona? Perché se tu non sai nulla di cosmetica coreana, vuoi capire bene cosa fare prima di buttarti in faccia centinaia di euro di prodotti che, se sbagliati, possono pure rovinarti la pelle.

Non sai che pelle hai? Scoprilo con un test il cui risultato è importantissimo perché da quello dipendono i prodotti che dovrai scegliere.

Rispondi alle domande del test e alla fine…

come si fa un lead magnet

Come volevasi dimostrare.

Stesso identico principio vale per Classgap.com, sito che si occupa di insegnamento delle lingue a distanza.

esempi di lead magnet

Vuoi testare la tua conoscenza della lingua francese per capire da che livello partire?

Non c’è problema. Rispondi a una trentina di domande e poi…

lead magnet esempi

Io l’ho fatto e ne ho azzeccato poco più della metà. Giudicando che vivo in Francia da ormai mesi, non è un gran risultato.

Però adesso, se volessi fare lezione, saprei già dove trovare l’insegnante.

Template

Continuiamo con altri esempi di lead megnet e arriviamo ai template.

Non farti spaventare da questa parola. Nel mondo dell’informatica e di Internet significa semplicemente “modello”, la base da cui partire per creare qualcosa di proprio.

Proprio come quelli con cui costruire un sito con WordPress! Ma ne esistono di tantissimi tipi e con tantissimi scopi diversi.

Ho passato ORE a cercare lead magnet esempi template e giuro, non ho trovato nulla di carino in italiano. Mi sembra stranissimo, dato che per alcuni settori sono ideali… Facciamo qualche esempio:

1) Se hai una copisteria, potresti pensare di proporre template per l’impaginazione di libri e renderli disponibili al download.

A me è capitato di scrivere libri e l’impaginazione è tutt’altro che facile! Così facendo, risolveresti un grande problema a tutti coloro che vogliono pubblicare un libro.

E poi, quando questo libro dovranno stamparlo, potrebbero affidarsi a te!

Stessa cosa vale per la grafica dei biglietti da visita, i volantini, le brochure, ecc.

2) Mettiamo che tu abbia un’agenzia di coaching o di orientamento al lavoro.

Mettere sul sito il template di un curriculum da poter scaricare e compilare sarebbe assolutamente in linea con la tua offerta.

3) Sei uno studio di design o un designer e nel tuo blog dai consigli su come arredare casa.

Mettere a disposizione dei tuoi lettori il template di un moodboard da scaricare sarebbe un’ottima idea!

Una prova gratuita

Voglio continuare questa lista di esempi di lead magnet proprio con loro: le prove gratuite.

Hai capito bene! Siamo talmente abituati a vederle per ogni tipo di software e servizio online che ormai le diamo per scontante, ma sono lead magnet a tutti gli effetti!

Ad esempio il famoso programma antivirus McAfee ti permette di scaricare la versione di prova che è gratuita e ha una durata limitata (chiaramente inserendo i tuoi dati).

Una volta terminata, sarai tu a decidere se puoi farne a meno o no. Intanto, loro potranno inviarti sconti e offerte per invogliarti a diventare cliente.

Anche Spotify ha una versione gratuita, un lead magnet che funziona in maniera un po’ diversa: invece che mostrarti tutte le sue possibilità, ti crea inconvenienti (pubblicità, riproduzione casuale, …) per farti perdere la pazienza e passare alla versione a pagamento.

Con me ha funzionato! Sono durato un mese con la versione gratuita.

Sconti e promozioni

Siamo giunti alla fine della prima parte di questo post sui lead magnet: esempi per tutti i gusti.

Voglio chiudere in bellezza e parlarti dei lead magnet in assoluto più usati nei siti e-commerce: ma certo, gli sconti!

Va bene la pigrizia, va bene la curiosità, ma su Internet c’è una cosa che riesce a convincere quasi tutti a lasciare il proprio nome e indirizzo email: l’idea di risparmiare.

Ad esempio, Kaki, negozio di piante decorative e gioielli botanici te lo propone subito dall’inizio, con un banner in basso a sinistra.

lead magnet sconti

Il visitatore ci guadagna un risparmio (suona stranissimo questa frase), l’azienda un contatto a cui mostrare le novità, proporre le offerte, raccontare il proprio brand ecc…

Esempi di lead magnet per il singolo post o pagina web

Abbiamo visto delle “calamite per contatti” che vanno bene per l’intero sito, blog o, addirittura, per l’intera azienda.

Ma non tutti sono così. Ci sono alcuni lead magnet che possono essere usati in riferimento ad una sola pagina, un solo servizio, un solo articolo.

Non aspettarti un “lead magnet: esempi per la pagina singola”, non ci sarà!

La belle notizia è che quasi tutti gli esempi visti sopra possono essere mirati anche a un singolo argomento. Le tipologie sono sempre quelle.

Ad esempio, il blog Pimpmytrip ha un post molto dettagliato su cosa fare a Roma, cosa vede, dove mangiare, ecc.

Alla fine, ti permette di scaricare una guida gratuita su come visitare Roma in 3 giorni. Esattamente, si tratta di un ebook riassuntivo!

Cosa se ne fanno loro del tuo indirizzo email? Lo possono usare per inviare offerte e proposte interessanti per chi vuole visitare Roma, chiaramente con link di affiliazione, come quelli di Travelpayouts (clicca il link se non sai cos’è, lì ne parlo).

Ma non deve essere per forza alla fine!

Ad esempio, su addlance (un sito per freelance), la guida su come migliorare il proprio profilo professionale inizia con una breve introduzione e poi mostra subito questo:

lead magnet esempi

Un lead magnet riassuntivo messo all’inizio? Ottima idea!

Altra idea interessante è quella che ho trovato su wildfleurette.com, il sito di un fiorista americano.

Per ogni pagina hanno un quiz diverso che ti permette di capire quale sia lo stile ideale per te o per la persona a cui devi regalare un mazzo di fiori nelle diverse occasioni.

esempi di lead magnet

Questo, ad esempio, serve per scegliere il bouquet per il matrimonio più adatto a te e, chiaramente, prima di ottenere il risultato, bisogna inserire l’indirizzo email.

Conclusioni

E qui si conclude il mio post “Lead Magnet Esempi per Ispirarti nel 2024”.

Spero che tu l’abbia trovato interessante e, soprattutto, che ti abbia dato tante idee su cosa e dove inserire lead magnet sul tuo sito.

Ormai, nel 2024, è fondamentale per qualsiasi business avere una mailing list e i lead magnet sono il modo migliore per ottenere contatti interessati da fidelizzare.

Non farti prendere dalla pigrizia e non contare solo sul modulo di iscrizione alla newsletter! Più dai, più ricevi in cambio!

Ed eccoti il mio!

Alla fine di questo articolo ti propongo il mio piccolo lead magnet di approfondimento!

Scommetto che ora muori dalla voglia di scrivere dei PDF e inserirli come lead magnet sul tuo sito. Il problema, però, è che non sai come fare.

Come far sì che l’utente compili il modulo e, automaticamente, riceva il documento promesso via posta o attraverso link da cliccare?

Te lo dico io! Se vuoi ricevere le istruzioni dettagliate su come installare un lead magnet su WordPress e ottenere questa funzionalità, ti chiedo di inserire il tuo nome e indirizzo mail.

Una volta fatto, ti apparirà il link per scaricare le istruzioni! 😉

    Ti è piaciuto il post? Condividilo!

    Lascia una risposta

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *